martedì 24 dicembre 2019

Saba Music Awards 2019

Classifica pubblicata su Pietro Saba World il 10/12/2019 Qui - Prendendo come riferimento tutte le canzoni, i video e i cantanti passati tramite le liste pubblicate da me durante l'anno, ossia Le mie canzoni preferite (Dicembre/Gennaio/Febbraio 2019), Le mie canzoni preferite (Marzo/Aprile 2019), Le mie canzoni preferite (Maggio/Giugno 2019), Le mie canzoni preferite (Luglio/Agosto/Settembre 2019), Le mie canzoni preferite (Ottobre/Novembre 2019), eccomi nuovamente quest'anno a stilare (dopo l'esperienza riuscita dello scorso anno, qui) la classifica finale e quindi ad assegnare i Saba Music Awards alle migliori (personalmente parlando) proposte musicali del 2019. E cosi, dopo aver riascoltato e rivisto tutto, ecco infine la mia selezione finale.

Miglior artista/band maschile italiano: Mahmood

Miglior artista/band femminile italiana: Elodie

domenica 8 dicembre 2019

Le mie canzoni preferite (Ottobre/Novembre 2019)

Selezione pubblicata su Pietro Saba World il 26/11/2019 Qui - Nell'ultimo post musicale dell'anno, l'ultimo prima della classifica finale che premierà (per il secondo anno consecutivo) i migliori artisti musicali dell'anno corrente (suddetto post che tra poche settimane arriverà), c'è tanta carne al fuoco, dopotutto l'estate musicale è finita (soprattutto è finito il tempo dei tormentoni) ed è tempo di nuovi sound. Infatti Ottobre è cominciato e Novembre è quasi finito, e nuove sonorità si sono affacciate, tuttavia il grosso spetta ad artisti non di primo pelo, che son tornati prepotentemente. Volete sapere di chi sto parlando? Basta cliccare play qui (dove trovate come sempre la playlist completa) oppure ascoltarle una ad una tra due righe o poco più.

E' un omaggio sicuramente, e in quel modo dovrebbe essere visto il video e soprattutto essere ascoltata la canzone,
un interessante remix di Rhythm of the Night, che segna il ritorno dei The Black Eyed Peas

venerdì 11 ottobre 2019

Le mie canzoni preferite (Luglio/Agosto/Settembre 2019)

Selezione pubblicata su Pietro Saba World il 18/09/2019 Qui - E come l'anno scorso, e come l'anno prima, l'Estate è stata piena di tormentoni, di canzoni che dopo due giorni hanno cominciato a stufare, è il caso di Gigi D'Alessio con Quanto amore si dà, di Alberto Urso con Indispensabile, di Irama con Arrogante, ancora peggio quelle che son venute a noia già dopo la prima volta che li hai sentiti, è il caso dei peggiori tormentoni personalmente parlando di quest'anno, che sono Takagi & Ketra ft. OMI, Giusy Ferreri con JamboJ-Ax con Ostia LidoBaby K con Playa, meglio invece non parlare di due canzoni che tormentoni non sono ma che mi hanno davvero rattristito per la pochezza e volgarità, parlo ovviamente (anche se spero che non le conosciate) di Miss Keta con PazzescaMatranga e Minafò con S'inzuppa il biscottino, qualcosa di semplicemente orrendo. Tuttavia, pur non essendoci stato anche quest'anno nessun vero e indimenticabile tormentone, quelli ormai non ci sono più da tempo ahimè, qualcosa di buono, anche in fatto di tormentoni c'è stato. Infatti se nel mezzo alcuni sono riusciti a non essere troppo seccanti, altri si sono comunque meritati un posto nei "meno peggio", una mini classifica composta da quattro canzoni, tra questi la vincitrice del migliore tormentone dell'anno, se così la vogliamo mettere, l'unica che, almeno al momento, non ha ancora stufato. E quindi eccovi la classifica di queste canzoni, che saranno inserite in una Playlist che conterrà anche altre canzoni, non propriamente dei tormentoni, perché fortunatamente, musicalmente parlando, in questi ultimi tre mesi, molto altro c'è stato. Comunque prima di ciò, vi ricordo La mia compilation Anni '70, se volete sentire, quelle sì, immortali "canzonette".

Potreste pensare che mi sia fatto influenzare dalla presenza di Elodie, ma non è così,
perché anche senza Lei avrei apprezzato ugualmente questa canzone, (incrociando le dita) lo giuro..

domenica 11 agosto 2019

La mia compilation Anni '70

Lista pubblicata su Pietro Saba World il 09/08/2019 Qui - Dopo la compilation dello scorso anno inerente ai mitici anni '80 (qui), eccone un'altra, come avevo preannunciato, inerente questa volta al decennio precedente, un decennio davvero incredibile. Rock e pop, funk e punk, un decennio controverso, costellato da nomi che sono entrati nella Storia della Musica. Gli anni '70, infatti, sono stati un decennio particolarmente variegato dal punto di vista musicale. Vecchi generi andavano via via scomparendo, anche se regalavano di tanto in tanto dei colpi di coda interessanti. Nuovi sound, d'altra parte, si affacciavano all'orizzonte, a volte anche in maniera prorompente. Senza contare che poi, sul finire del decennio, la disco music e il punk avrebbero di nuovo cambiato tutto, facendo sembrare improvvisamente vecchi i maestri che erano emersi appena qualche anno prima, sullo slancio di Woodstock, del progressive o dell'hard rock. La faccenda poi si complica ulteriormente se ci si sposta da casa nostra al resto del mondo. Nelle nostre classifiche c'erano ancora mostri sacri del decennio precedente, altrove, la lotta era invece tra il soul e il rock, tra l'impegno e il disimpegno, tra il punk e la disco. È proprio per questo che gli anni '70 sono così interessanti e meritano di essere riscoperti, perché vi sono convissute senza particolari problemi anime tra loro diversissime e anche opposte. Nella difficoltà di uno scenario del genere, ho comunque cercato di raggruppare un po' di canzoni, le più rappresentative della scena italiana e internazionale dell'epoca, ovviamente basandomi sulle mie preferenze, e il risultato è questo, una compilation (che conterrà categoricamente solo le canzoni uscite tra il 1970 e il 1979) particolarmente corposa (ascoltabile tramite un'unica raccolta video), che riassume il meglio del meglio, personalmente parlando, della scena musicale dell'epoca, con artisti quali (non dimenticando gli italiani Alan Sorrenti, Umberto Tozzi, Rino Gaetano e Lucio Dalla, ma anche alcuni altri) David Bowie (che aprirà il "concerto"), Bee Gees, Abba, Led Zeppelin, Boney M, Donna Summer, Deep Purple, AC/DC, Barry White, Queen, Pink Floyd, John Lennon (più tantissimi altri) e Bob Dylan (che invece lo chiuderà). Insomma davvero tanta roba, un piccolo (grande) regalo praticamente, che io vi faccio per congedarmi al meglio in vista della consueta pausa estiva, una settimana per ricaricare, e poi ripartire senza più soste (forse). Quindi non vi resta che scartarlo ed alzare il volume, buon ascolto e a presto.


domenica 23 giugno 2019

Le mie canzoni preferite (Maggio/Giugno 2019)

Selezione pubblicata su Pietro Saba World il 20/06/2019 Qui - Il momento sta per arrivare, anzi, è già cominciato (il tempo dei tormentoni) ed io la Ferreri e J-Ax già non li sopporto più, e mancano ancora tre mesi alla fine dell'estate, tre mesi come quelli che passeranno dal prossimo post, perché ad Agosto prima delle "ferie" programmate ci sarà la mia compilation anni '70, dopo quella dell'anno scorso inerente agli anni '80. Ma non precipitiamo le cose, prima di ciò infatti c'è questa lista, questa mia selezione di brani preferiti di questi ultimi due mesi, mesi passati dalla pioggia al solleone in un batter d'occhio, la primavera (maledetta primavera che fretta c'era?) praticamente non c'è stata. In compenso son sbocciati nuovi artisti ed altri son rifioriti, ecco chi (come sempre la playlist completa la trovate qui).

Ne sentiremo parlare dei The Chainsmokers in futuro, dei 5 Seconds of Summer non è la prima volta, anche qui,
questo il post, comunque collaborazione fruttuosa per entrambi con questo bel pezzo
Ogni tanto fa capolino, ed è sempre un piacere, lei è LP, che ora c'è con un brano stranamente "vecchio" di un anno,
e non mi spiego perché l'abbia ascoltato ed apprezzato solo adesso, vabbè poco importa